Statistiche Web
SEI IN > VIVERE RIMINI > CRONACA
articolo

Insulta e minaccia la sorella da diverso tempo: arrestato

1' di lettura
42

Nella mattinata del 2.02.2024, personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un cittadino straniero per il Reato di Atti persecutori.

Nello specifico, alle ore 8:00 circa, una volante della Polizia di Stato è intervenuta in zona Borgo Marina poiché una donna, al numero di emergenza 112 – NUE, riferiva in lacrime che suo fratello, ospitato temporaneamente a casa sua, in evidente stato di alterazione psicofisica, con un grosso coltello da cucina in mano, alla presenza dei suoi tre figli minori, la insultava e minacciava di morte.

I poliziotti, sul posto, trovavano la donna in strada con i suoi tre figli, in evidente stato di shock. La stessa indicava agli agenti l’abitazione dove era presente il fratello che ammetteva subito di aver litigato con la sorella per questioni economiche perdendo il controllo.

La donna riferiva, inoltre, che riceveva continue richieste di denaro da parte di suo fratello, che, non riuscendo più a soddisfare, innescavano in lui brusche reazioni, aggressioni e minacce, che si ripetevano ormai da tempo.

In considerazione dei fatti accaduti, l’uomo veniva tratto in arresto ed accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Rimini.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereRimini oppure aggiungere il numero 376.0317899 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivererimini o cliccare su t.me/vivererimini.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivererimini/ e Twitter: https://twitter.com/Vivererimini


Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2024 alle 07:09 sul giornale del 07 febbraio 2024 - 42 letture