Statistiche Web
SEI IN > VIVERE RIMINI > CRONACA
articolo

Operazione "carnevale sicuro". Sequestrati oltre 15mila prodotti non a norma

2' di lettura
20

Continua senza sosta l’impegno dei finanzieri del Comando Provinciale di Rimini a salvaguardia della legalità economica nel settore del mercato dei beni e servizi.

In particolare, le attività investigative dei militari del Gruppo di Rimini, che hanno preceduto gli interventi, hanno consentito di individuare 3 distinti esercizi commerciali gestiti da cittadini originari della Repubblica Popolare Cinese, in cui erano esposti in vendita, in occasione del Carnevale, prodotti potenzialmente non sicuri, per la salute degli acquirenti, in particolare costumi, maschere e cappelli carnevaleschi, oggetti per i quali riveste assoluta importanza la riscontrata assenza delle informazioni previste per norma, soprattutto in relazione ai potenziali danni conseguenti al contatto con la pelle di tali prodotti spesso destinati ad un’ampia platea di consumatori minorenni.

L’indicazione di queste informazioni, obbligatorie ai fini della regolare commercializzazione sul territorio nazionale, garantisce al consumatore finale la conoscenza necessaria in merito al prodotto che acquista e permette di garantire la sicurezza per la propria salute nell’utilizzo del prodotto. Di particolare rilievo risultano, infatti le informazioni relative alla composizione ed ai materiali impiegati.

Gli articoli, oltre 15.000 pezzi per un valore di vendita stimato di circa 37 mila euro, sono stati sequestrati in via amministrativa ed i rappresentanti legali delle attività segnalati alla Camera di Commercio. Il Codice del Consumo prevede l’irrogazione di una sanzione pecuniaria fino ad un massimo di circa 26 mila euro.

L’attività è finalizzata alla tutela dei consumatori ed è orientata ad accertare la conformità e la veridicità delle indicazioni da apporre sulle confezioni e sulle etichette dei prodotti per consentire al consumatore di fare acquisti più consapevoli.

Le operazioni portate a termine nei giorni scorsi testimoniano quanto sia alta l’attenzione della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Rimini nel controllo economico del territorio e nel monitoraggio delle attività economiche che presentano profili di rischio, per la tutela dei consumatori e delle imprese che rispettano le regole del mercato.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Rimini.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereRimini oppure aggiungere il numero 376.0317899 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivererimini o cliccare su t.me/vivererimini.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/vivererimini/ e Twitter: https://twitter.com/Vivererimini




Questo è un articolo pubblicato il 01-02-2024 alle 10:04 sul giornale del 02 febbraio 2024 - 20 letture






qrcode