Statistiche Web

Confartigianato Rimini welfare, la nuova piattaforma di welfare dedicata alle piccole e medie imprese

3' di lettura 21/03/2022 - È il welfare il nuovo ed efficace terreno di dialogo fra imprese e dipendenti alla ricerca della migliore soluzione per garantire benefit reciprocamente vantaggiosi.

Opportunità che consentono a lavoratori e imprese di non incagliarsi nei tentacoli della pressione fiscale e, mantenendo ovviamente il contenuto della busta paga, aggiungere servizi che comunque rappresentano un valore economico. Con la riforma dell’articolo 51 del tuir del 2017 infatti lo Stato oggi permette alle aziende di detassare e decontribuire totalmente i premi dati ai propri lavoratori in welfare aziendale.

Per questo nasce Confartigianato Rimini Welfare, una piattaforma sulla quale acquisire o vendere propri prodotti e servizi, frutto dell’esperienza acquisita nel settore.

Il nuovo progetto sarà presentato alle aziende di Confartigianato di Rimini e a chiunque lo desideri, in un webinar il venerdì 25 marzo alle ore 15.00.

Per partecipare occorre solo registrarsi sul sito: https://forms.gle/piMbY7nz7EcWztDq9

La piattaforma nasce dall’incontro fra Confartigianato Imprese Rimini con la romagnolissima Mediatip, proprietaria di Welfare Group srl, è nata quindi la volontà di creare una piattaforma innovativa.

In sostanza: se un’azienda intende riconoscere un premio di produzione, oppure offrire i suoi servizi (assicurazioni e cure mediche per il dipendente e la sua famiglia, servizi alla persona, viaggi e tempo libero) sulla piattaforma ci si può incontrare per dare concretezza alla propria strategia.

Imprese e lavoratori possono risparmiare circa il 50% di tassazione e ormai l’opportunità, dopo essersi sviluppata nelle grandi aziende, diviene opportunità concreta ance per le piccole e medie imprese. Nel 2021 ha raggiunto un giro d’affari di oltre 20 miliardi di euro in Italia.

“I dipendenti hanno necessità svariate - spiega Gianluca Capriotti, direttore di Confartigianato Rimini – quindi la piattaforma agevola la ricerca di quello che realmente è necessario. Confartigianato Rimini Welfare cala sul territorio una proposta concreta mentre quelle abituali, gestite spesso da multinazionali, offrono servizi e prodotti di minore interesse per i lavoratori delle pmi”.

Uno studio di Romagna Welfare evidenzia infatti che oltre il 50% degli acquisti in piattaforma ricade su Amazon e altre Card di Brand multinazionali che spesso non lasciano nulla al territorio locale.

“Abbiamo pensato - continua Capriotti - servisse un contenitore di offerte locali in modo che i dipendenti delle aziende possano trovare in piattaforma la loro palestra, il loro centro estetico, i bagni al mare, quanto utilizzano abitualmente. Le aziende hanno l’occasione di gratificare i dipendenti abbattendo il cuneo fiscale; questi ultimi, dipendenti anche stagionali, possono accedere ad un’offerta su misura. In più le imprese possono entrare in piattaforma come fornitori di servizi e beneficiare del credito caricato ai dipendenti delle alte aziende”.

Luigi Angelini, Ceo di Mediatip e Welfare Group: “L’agenda 2030, il Pnrr e tutti gli interventi del Governo parlano di digitalizzazione dei territori, di smart community, di circolarità. È importante che a Rimini nascano delle piattaforme di sostegno ad artigianato e commercio, in grado di organizzarsi per intercettare le risorse che possono derivare dal welfare aziendale“.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-03-2022 alle 15:22 sul giornale del 22 marzo 2022 - 114 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, economia, urbino, artigianato, pesaro, artigiani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cTL4





logoEV