Statistiche Web

Sesso con ragazzini in cambio di droga, soldi e iPhone

abusi su minori 1' di lettura 19/08/2015 - L'antimafia di Ancona ha smantellato una fitta rete di incontri tra clienti perversi e ragazzi minorenni che si tenevano tra Rimini e Pesaro. Numerosi gli indagati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile.

Ragazzi di 15-16 anni, ma in alcuni casi anche più giovani, convinti a concedersi per 150 euro o per l'ultimo modello di telefonino. E' questo lo scenario che si sta delineando in questa ore e che emerge dall'indagine coordinata dalla Dda di Ancona.

I clienti perversi, di tutte le età, anche oltre i 60 anni, erano disposti a tutto pur di conquistare le attenzioni dei ragazzi minorenni. Gli incontri più frequenti consistevano in abuso di alcol, droga e sesso. Tra i minorenni anche stranieri e italiani, convinti che in quel rapporto non ci fosse nulla di male.

Numerosi gli indagati per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile.






Questo è un articolo pubblicato il 19-08-2015 alle 13:54 sul giornale del 20 agosto 2015 - 550 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesaro, abusi su minori, sesso, rimini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aniW